Carabiniere napoletano ucciso a Roma, ecco le vere accuse ai ragazzi Usa

ARTICOLI CORRELATI
di Daniela Spadaro

  • 2931
Tentata estorsione, omicidio volontario, lesioni, porto ingiustificato di armi atte ad offendere, resistenza a pubblico ufficiale e una serie di aggravanti che il sostituto procuratore Maria Sabina Calabretta ha messo nero su bianco firmando il decreto di convalida di perquisizione e sequestro a carico di Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale Hjorth, i due ragazzi americani che, con le azioni compiute nella notte tra il 25 e il 26 luglio scorso, hanno messo fine alla vita del vicebrigadiere Mario Rega Cerciello.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 19 Agosto 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 19-08-2019 20:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP