Giuseppe Delicati, il medico no vax di Torino diventa vaccinatore. La Regione: «Chiesta relazione alla Asl»

Lunedì 6 Dicembre 2021
Giuseppe Delicati, il medico no vax di Torino diventa vaccinatore. La Regione: «Chiesta relazione alla Asl»

Da no vax a vaccinatore. Lo strano caso di Giuseppe Delicati, il medico di famiglia indagato per falso ideologico e per truffa ai danni dello Stato che ne mesi scorsi rilasciava certificati di esenzione dal vaccino Covid, ha ottenuto l'attestato di medico vaccinatore. Il medico di base di Borgaro Torinese era noto anche come negazionista della pandemia.

No vax, pronta la legge in Austria: multa di 600 euro ogni tre mesi, chi non paga super-ammenda da 3.600 euro

«Immaginare, oggi, che un soggetto del genere possa essere considerato idoneo come vaccinatore Covid lo trovo personalmente incredibile», dice al quotidiano La Stampa il governatore Alberto Cirio. Il caso sarà discusso oggi nel corso della consueta riunione settimanale dell'Unità di crisi regionale. «Ho chiesto una audizione del direttore generale dell'Asl - spiega Cirio - in modo da avere una relazione chiara sulla vicenda e valutare giuridicamente quali siano gli effettivi poteri di intervento diretto ed immediato della Regione». Delicati, però, si difende. «Ho sempre fatto tutto per bene. Ho curato decine di malati a casa loro, evitando ricoveri. Ho seguito i protocolli di Ippocrate e sono tutti guariti», dice al quotidiano torinese. Contro Delicati, però, è in corso un procedimento disciplinare a Macerata, l'ordine provinciale dei medici al quale è iscritto. E' stato sentito a fine novembre: il giudizio sarà emesso tra qualche giorno. 

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 08:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA