Meteo, maltempo con piogge e neve a bassa quota: perturbazione dell'Epifania in transito. Le previsioni per il weekend

Giovedì 6 Gennaio 2022
Meteo, perturbazione dell'Epifania in transito con piogge e neve a bassa quota

Meteo instabile durante l'Epifania: una perturbazione nord atlantica sta transitando sull'Italia e si concentrerà soprattutto sulle regioni centrali. Nelle ultime ore allagamenti e alberi caduti nel pistoiese, neve a bassa quota in Emilia Romagna e nevicate anche nel Fiorentino. 

Meteo, maltempo e neve a bassa quota per l'Epifania

A Pistoia sono state decine le richieste di intervento giunte ai vigili del fuoco a causa dell'ondata di forte pioggia e vento. Oltre trenta le richieste su tutta la provincia che sono pervenute alla sala operativa. Nella serata allagamenti hanno interessato la zona di Quarrata, mentre altri interventi, soprattutto in collina, si sono resi necessari per liberare le strade da alberi abbattuti e cartelloni divelti dal vento, oltre che per la messa in sicurezza di coperture pericolanti. Nel centro di Pistoia alcuni cassonetti dei rifiuti, sempre a causa del vento, sono finiti nel torrente Brana, che attraversa la città. 

Maltempo nella calzetta anche a Firenze dove la Sala di Protezione civile della Città metropolitana segnala che dalla notte si sono registrate nevicate anche a bassa quota soprattutto nelle aree del Mugello e Romagna-Toscana. Mezzi spalaneve con tecnici della Metrocittà sono attivi per garantire la percorrenza della viabilità di competenza. Le nevicate, si spiega, «stanno continuando ad interessare le medesime zone ma in maniera meno intensa. Neve anche in zona Passo della Consuma, ma che, al momento, non crea disagi alla viabilità». In Toscana fino alle 13 di oggi è stato emesso dalla Protezione civile regionale un codice giallo per pioggia, vento e neve a quota collinare.

Tempeste di neve sulla costa Est degli Usa: stato di allerta per 20 milioni di americani, chiusi gli uffici federali, cancellati 2.700 voli

Allerta neve e ghiaccio in Sardegna

La Protezione civile regionale ha diramato un avviso di condizioni meteo avverse per neve e ghiaccio in Sardegna sino alle 18 di oggi. Si prevedono infatti nell'Isola precipitazioni sparse sui settori centrale e settentrionale, isolate altrove (anche a carattere di rovescio o temporale) e nevicate, tendenzialmente al di sopra dei 650 metri di quota. Date le temperature, su tutta la regione saranno possibili locali formazioni di ghiaccio sul manto stradale, anche sotto quota 650 metri. Raccomandata dunque la massima prudenza, limitando gli spostamenti in auto ai soli casi indispensabili, prestando attenzione al fondo stradale. Sconsigliato l'utilizzo di mezzi di trasporto a due ruote. Lungo la statale 131 dal km 137+900 al Km 179+500 (altopiano di Campeda) vige l'obbligo di catene a bordo o l'utilizzo di pneumatici invernali (da neve) oppure di altri mezzi antisdrucciolevoli omologati e idonei. 

 

Attenzione anche in Veneto per il territorio antropizzato delle zone delle Dolomiti e delle Prealpi. Nelle zone più esposte e sulle esposizioni all'ombra le valanghe potranno interessare la viabilità in quota, singole zone abitate e i comprensori sciistici. Anche per i prossimi giorni, il pericolo di valanghe continuerà a rimanere marcato.

Meteo, nebbia a mezz'altezza da Nord a Sud: perché accade lo strano fenomeno (colpa anche dell'inversione termica)

Meteo weekend 8 e 9 gennaio

Nei prossimi giorni la perturbazione arrivata dal Nord Atlantico si attarderà venerdì al Sud Italia provocando condizioni di instabilità con piogge e rovesci soprattutto sul versante ionico, oltre a distribuire qualche pioggia sul medio versante adriatico e sulla Sardegna centro-settentrionale nella prima parte della giornata, con nevicate a quote collinari sull'Appennino centrale. La perturbazione abbandonerà rapidamente le regioni meridionali, dove il tempo tornerà a migliorare

Il tempo sarà già migliorato al Nord e sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, pur con i banchi di nebbia che torneranno a fare la loro comparsa nelle ore notturne in Val Padana.

 

La vetta del Vesuvio avvolta dalla nebbia durante l'ondata di caldo di inizio 2022: lo scatto dal satellite

Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio, 08:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA