Michele Cilli scomparso a Barletta, proseguono le ricerche con cani e droni: il giallo dei vestiti in una busta

Lunedì 24 Gennaio 2022
Michele Cilli scomparso a Barletta, proseguono le ricerche con cani e droni: il giallo dei vestiti in una busta

Si infittisce il giallo attorno a Michele Cilli, il ragazzo di 24 anni di Barletta (Puglia) scomparso lunedì 17 gennaio. Del giovane si sono perse le tracce da sabato scorso, quando è stato visto per l'ultima volta a una festa dalla quale si è allontanato a bordo di un'automobile insieme a un'altra persona ancora non identificata. Da quel giorno, sulle tracce di Michele anche cani molecolari, droni e sommozzatori. Gli agenti della Questura hanno battuto ogni zona della città anche mediante l'impiego dei reparti prevenzione crimine. In alcune zone impervie, dove era necessario avvalersi anche di altri strumenti, sono stati utilizzati droni che le hanno perlustrate a fondo. Le unità cinofile hanno setacciato zone periferiche e le unità specializzate dei sommozzatori della Polizia di Stato hanno controllato alcune zone interessate dai corsi d'acqua.  

 

Michele Cilli, il giallo 

Una tuta e una paio di scarpe, contenute in una busta, sono stati trovati in località Fiumara a Barletta, nella zona costiera a nord della città, lontano dal posto in cui Michele è stato visto l'ultima volta. Secondo alcuni familiari del giovane gli indumenti non appartengono a lui, e non sono quelli che indossava la sera della scomparsa. Per fugare ogni dubbio, però, saranno comunque esaminati. La busta con gli abiti è stata trovata da alcune persone che da giorni stanno spontaneamente partecipando alle ricerche del ragazzo, dopo l'appello della madre e dei suoi amici a dare una mano agli investigatori. La persona con cui il 24enne è stato visto andare via dal locale l'ultima volta è stata ascoltata dagli inquirenti e anche la sua auto è stata sequestrata per accertamenti e verifiche. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA