Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Milano e Torino in black out: troppi condizionatori accesi. Negozi al buio,ascensori bloccati e temperature sopra i 30°

Venerdì 17 Giugno 2022
Milano in black out: troppi condizionatori accesi. Negozi al buio, Duomo bloccato e temperature sopra i 30°

Negozi al buio in centro, l'ascensore del duomo bloccato e turisti in coda per salire sulle terrazze. Da giorni Milano è nella morsa del caldo e dei black out continui dovuti all'uso dei condizionatori. Le temperature costantemente sopra i 30 gradi in città hanno aumentato l'uso dei condizionatori in case private ed uffici, provocando una richiesta eccessiva per la rete elettrica del capoluogo lombardo.

Disagi a Milano previsti anche nel weekend

Diverse interruzioni di corrente si sono verificate ieri in diverse zone della città, dal centro alla periferia e il 16 giugno nel tardo pomeriggio per circa mezz'ora è saltata la luce proprio nel pieno centro, con problemi per tutti i grandi negozi di corso Vittorio Emanuele e per i turisti in coda per salire in Duomo.

E la situazione non migliorerà: nel weekend sono previste giornate di sole con temperature anche sopra i 35 gradi a Milano e in tutta la Lombardia, con i condizionatori sempre accesi e prevedibili altri disagi per black out.   

Torino in blackout

Diversi quartieri di Torino sono rimasti al buio ieri sera e questa notte a causa di alcuni blackout che sono durati da mezz'ora fino a 3 ore e mezza come nella zona di Vanchiglietta. Secondo quanto riferito dall'Iren, si sono registrati alcuni guasti sulla rete di media tensione, con il rientro in servizio nel corso della notte. Quello dei blackout estivi, in particolare nel mese di giugno, quando le ore di luce solare sono lunghe, è un fenomeno che tende a ripetersi, e la causa, come noto, risultano le alte temperature che causano stress ai cavi interrati, insieme alla maggiore richiesta di energia elettrica da parte degli utenti. Solo nell'ultima settimana a Torino si è registrato un aumento dei consumi dell'11-12% rispetto alla settimana precedente. L'Iren ha avviato da alcuni anni un Piano resilienza per la sostituzione progressiva della rete per dotarla di cavi in grado di reggere meglio il cambiamento dei consumi sia le mutate condizioni climatiche. Secondo quanto rilevato dall'azienda energetica al momento i consumi sono tornati ai livelli pre-pandemia del 2019.

Ultimo aggiornamento: 12:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA