Milano, autista Atm rimprovera tre passeggeri e viene aggredito con calci e pugni

Martedì 5 Aprile 2022
Stava svolgendo il suo lavoro quando, un autista ATM di 45 anni, è stato picchiato da due ragazzi egiziani

Picchiato per aver chiesto a tre passeggeri di lasciar ripartire il bus. E' quanto successo ad un autista Atm, di 45 anni, italiano, che questa mattina è stato aggredito durante il suo turno ed è finito in ospedale per le ferite.

 

Leggi anche > Milano, due giovanissimi picchiano e derubano sul treno un gruppo di coetanei

 

Dalle prime ricostruzioni della polizia, il fatto è avvenuto alle 6.30 all'altezza di piazzale Lotto, a bordo della linea 90. Due ragazzi e una ragazza avrebbero cominciato a scendere e salire dalla filovia, bloccandone la corsa, fino a quando il conducente ha chiesto loro spiegazioni. A quel punto, probabilmente sotto effetto dell'alcol, i tre si sarebbero scagliati contro il 45enne, colpendolo con calci e pugni per poi fuggire. 

 

Ma tra via Paravia e via Zamagna, dove una volante ha bloccato due di loro: un 23enne e un 20enne, entrambi egiziani. I due hanno reagito con violenza al controllo e sono stati indagati a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo la querela dell'autista, trasportato al pronto soccorso del San Carlo, risponderanno anche dell'accusa di lesioni. 

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA