Monza, si finge poliziotto e va al centro commerciale: trovati a casa soldi falsi e un Pos. Ipotesi truffa

Mercoledì 7 Aprile 2021
Monza, si finge poliziotto e va al centro commerciale: trovati a casa soldi falsi e un Pos. Ipotesi truffa

Sul tettuccio dell'auto il lampeggiante blu delle forze dell'ordine, mentre a casa 28 banconote false da 20 euro e un pos. Un 22enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri e ora si trova ai domiciliari. L'ha sorpreso un militare fuori servizio che si trovava nel Centro Commerciale Torri Bianche a Monza. Mentre si trovava nel parcheggio sotterraneo ha visto un'auto muoversi a grande velocità con sopra applicato un lampeggiante a magnete ad alta intensità a luce blu. Dispositivo utilizzato solo dalle forze di polizia. Da qui la segnalazione ai colleghi della Stazione di Vimercate, che hanno individuato e fermato l’autovettura che stava uscendo dal quartiere.

La perquisizione

I carabinieri eseguono poi una perquisizione domiciliare presso la casa del ragazzo. E qui trovano 28 banconote false, tutte da 20 euro, per un importo di 560 euro. Elementi che portano i militari a fermare il giovane per i reati di possesso di segni distintivi contraffatti e di banconote falsificate. Tra gli oggetti trovati dai carabinieri anche un mobil pos per il pagamento “CONTACTLESS” collegato all’account del suo iphone 12.

L'ipotesi della truffa

Basta avvicinare il Pos alle carte di credito per prelevare importi fino a 25-30 euro. Per questo nei prossimi giorni i Carabinieri verificheranno se gli strumenti trovati a casa del giovani siano stati utilizzati per truffe.

Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA