MARIO DRAGHI

Morti sul lavoro, un'altra giornata da incubo: dieci in due giorni, la strage continua da Nord a Sud

Mercoledì 29 Settembre 2021
Morti sul lavoro, un'altra giornata da incubo: la strage continua da nord a sud

Mario Draghi parla di «strage» e comincia la conferenza stampa facendo i nomi di tutte le vittime sul lavoro degli ultimi due giorni: un numero incredibile (dieci), perché dopo le sei di ieri ne sono arrivate altre quattro oggi. Ancora morti sul lavoro, quindi, e una scia di sangue che da Nord a Sud non si arresta. Dopo le sei di ieri, oggi un 47enne è precipitato a Roma da un'impalcatura all'11esimo piano, un operaio è stato schiacciato da un trattore in Alto Adige e due uomini sono morti in Puglia.

Mesagne, ancora un morto sul lavoro: crolla palazzina in ristrutturazione e uccide un 41enne

Le vittime

Le vittime pugliesi sono l'operaio 47enne Pietro Vittoria, travolto da un tir sulla A14 a pochi chilometri dal casello di San Severo (Foggia), mentre stava posizionando la segnaletica sul bordo della carreggiata, e a Mesagne (Brindisi) un muratore 42enne, Benito Branca, finito sotto le macerie di una palazzina che stava ristrutturando. Pietro Vittoria, della provincia di Caserta, lascia la moglie e due figli. Lavorava per una ditta subappaltatrice di Autostrade per l'Italia e il tir che di prima mattina ha falciato lui ha investito anche altri due operai: uno è rimasto illeso e l'altro lievemente ferito. Vittoria stava predisponendo la segnaletica per l'apertura di un cantiere per l'installazione di bande rumorose, ed è rimasto schiacciato tra il tir guidato da un camionista brindisino e il camion della ditta per cui lavorava.

Ancora in Puglia, questa volta a Mesagne, in provincia di Brindisi, è morto a distanza di poche ore Benito Branca, 42 anni, titolare di una ditta individuale: era sul marciapiede dinanzi alla palazzina che stava ristrutturando, quando gli sono crollati addosso l'impalcatura, il balcone e parte del solaio. Le persone che erano presenti hanno cominciato subito a scavare tra le macerie a mani nude fino all'arrivo dei vigili del fuoco , ma l'uomo non ce l'ha fatta.

 

Video

 

Gli incidenti a Bolzano e Milano

Un altro incidente mortale si è verificato a Roma, dove a perdere la vita è stato un operaio 47enne precipitato da un'impalcatura all'undicesimo piano, mentre stava lavorando in un cantiere in viale America all'Eur. Risalendo lungo la penisola, il quarto incidente si è verificato a Rifiano (Bolzano), in Val Passiria, dove poco prima delle 9.30, un uomo è rimasto schiacciato sotto un trattore che si è rovesciato. Infine è sopravvissuto, anche se ricoverato in gravi condizioni un operaio di 61 anni che intorno alle 15.40, a Pozzuolo Martesana, nel Milanese, ha avuto un incidente con un escavatore riportando un trauma da schiacciamento a un arto inferiore e un trauma al bacino. L'operaio è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 23:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA