Morti sul lavoro, altre due vittime a Pomezia e Torino: operaio cade dal tetto, tecnico lavorava con la sabbiatrice

Sabato 22 Gennaio 2022
Morti sul lavoro, altre due vittime a Pomezia e Torino: operaio cade dal tetto, tecnico lavorava con la sabbiatrice

Non si fermano i lutti per gli incidenti sul lavoro: altre due vittime a Pomezia (Roma) e Torino. Nel primo caso un operaio di 64 anni è morto a Pomezia, vicino Roma: l'uomo lavorava per una ditta che fa installazioni e manutenzioni di celle frigorifere e ieri pomeriggio ne stava installando una in un'azienda in via Santa Procula, 23 a Pomezia.

Era in cima alla cella per sistemare cavi elettrici quando ha perso l'equilibrio o è scivolato ed è caduto da circa cinque metri di altezza battendo la testa. L'uomo, Salvatore Mongiardo, 64 anni, viveva a Roma. Il capannone è stato sequestrato anche se la vittima non era un dipendente dell'azienda. Indagini affidate ai carabinieri di Pomezia insieme agli ispettori dello Sresal della Asl Roma 6

 

Nel secondo caso questa mattina alla Silca di Busano (Torino), storica azienda di stampaggio di via Rivara, è morto un operaio che stava lavorando con una sabbiatrice: da una prima ricostruzione, l'uomo sarebbe caduto in una delle macchine per lo stampaggio del testi. Sono in corso gli accertamenti dei carabinieri e dei vigili del fuoco per chiarire la dinamica dell'accaduto. A dare l'allarme sono stati i colleghi dell'operaio.

 

Ultimo aggiornamento: 21:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA