Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Investito in bici da un'auto a Mantova, morto un 16enne: feriti gli amici

Domenica 17 Luglio 2022
Investito in bici da un'auto a Mantova, morto un 16enne: feriti gli amici

Non accenna a fermarsi la scia di sangue sulle strade lombarde lungo le quali nelle ultime ore hanno perso la vita tre persone. Un sedicenne di origini indiane è stato travolto e ucciso da un'auto mentre percorreva in bicicletta, insieme ad altri due coetanei, una strada a San Benedetto Po, nel Mantovano. Kharamveer Singh era uno studente di origini indiane e avrebbe compiuto 17 anni il prossimo 26 luglio: stava andando da Pegognaga, dove risiedeva con la famiglia, in un locale da ballo che si trova nell'area golenale del Po. Era l'ultimo del gruppetto sulla strada priva di illuminazione pubblica, quando è stato travolto da un'auto a bordo della quale c'erano due persone. 

Grosseto, auto piomba sui ciclisti in gita: «Ho urlato, ma è stata una strage». Quattro morti

In monopattino muore investito da auto di sera. Non aveva casco ne giubbotto catarinfrangente

L'incidente nel Mantovano

Dopo l'impatto con il ragazzo scaraventato nella scarpata laterale l'auto si è allontanata, salvo poi tornare dopo pochi minuti sul luogo dell'incidente. Il sedicenne è morto mentre gli amici hanno riportato solo escoriazioni.

Gli altri incidenti

Un turista olandese di 65 anni è morto invece ieri sera in un incidente stradale sul ponte che collega Sarnico con Paratico, nella parte meridionale del lago d'Iseo, al confine tra le province di Bergamo e Brescia. Era alla guida della sua auto quando, per cause ancora al vaglio della polizia locale di Paratico, ma forse per via di un malore, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato con un'auto che arrivava dalla direzione opposta. L'incidente proprio sul ponte. L'uomo è morto sul colpo: era in vacanza con la moglie in un residence di Predore. Luciana Vanoncini, 49 anni e tre figli, residente ad Olgiate Molgora (Lecco) è invece deceduta nel Lecchese. Era a bordo di un'auto che nella notte è uscita di strada e si è schiantata contro un albero ad Arlate, frazione di Brivio (Lecco). Il conducente ha riportato contusioni ed è stato ricoverato all'ospedale di Merate (Lecco), mentre la donna è stata trasferita in elicottero all'ospedale di Varese, dove è morta in mattinata. Si è salvato invece, l'uomo che con la propria auto è finito in un canale pieno d'acqua, dove ha rischiato di affogare: per fortuna alcuni passanti hanno assistito all'incidente, alle 8 di stamattina a Villa d'Ogna, e hanno soccorso l'automobilista, un uomo di 86 anni che è stato aiutato a uscire dalla sua auto. 

Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA