Papà pulisce le finestre, precipita e muore. Oggi avrebbe dovuto accompagnare la figlia all'altare

Sabato 27 Aprile 2019
COLONNELLA - Una delle due figlie avrebbe dovuto sposarsi questa mattina. Ma a Colonnella non ci sarà alcuna festa. Perché Antonio De Laurentiis, 70 anni, ex poliziotto, è morto dopo essere caduto dal balcone della sua abitazione. L’incidente si è verificato ieri mattina, intorno alle 8,30: l’uomo è precipitato da un’altezza superiore ai quattro metri battendo violentemente la testa sull’asfalto. Arrivato in condizione gravissime al pronto soccorso dell’ospedale Mazzini di Teramo è deceduto nel pomeriggio.

Fino all’ultimo i familiari hanno sperato che le condizioni potessero migliorare ma, già nella mattinata, il bollettino medico parlava di condizioni disperate. I soccorsi sono stati tempestivi, ma il trasferimento del paziente a Teramo è stato effettuato in ambulanza, nonostante i gravissimi traumi alla testa: gli elicotteri del 118 di Pescara e L’Aquila erano indisponibili in quel momento, il primo per nebbia, il secondo perché impegnato in un altro soccorso. Sul posto, non appena è stato dato l’allarme, sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione che dovranno chiarire i motivi e la dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo stesse pulendo le finestre del suo appartamento: le consuete pulizie dell’ultima ora proprio in considerazione del matrimonio della figlia. L’uomo sarebbe salito su una scala ma avrebbe perso l’equilibrio precipitando nel vuoto. Un volo di almeno quattro metri che gli avrebbe provocato dei gravi traumi alla testa. Le condizioni sono apparse subito gravissime. Ultimo aggiornamento: 18:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA