Andria, operaio 30enne cade in vasca piena di mosto e muore: si indaga per omicidio colposo

A dare l'allarme sono stati gli altri operai presenti in azienda, che avrebbero provato a rianimare il collega anche praticando il massaggio cardiaco.

Venerdì 8 Ottobre 2021
Andria, operaio cade nella vasca di mosto e muore: Nunzio Cognetti aveva 30 anni

Un operaio è morto dopo essere caduto in una vasca piena di mosto, mentre erano in corso le operazioni di vinificazione in un'azienda di Andria (Barletta-Andria-Trani). L'incidente è avvenuto ieri sera. La vittima si chiamava Nunzio Cognetti, di 30 anni. A quanto si apprende, l'operaio è stato prima soccorso dai colleghi e subito dopo dal personale del 118 ma per lui non c'è stato nulla da fare. Il macchinario è stato posto sotto sequestro.

Operaio morto ad Andria, aperto un fascicolo per omicidio colposo

Un fascicolo d'inchiesta a carico di ignoti è stato aperto in relazione alla morte di Nunzio Cognetti, l'operaio 30enne deceduto ieri sera in un incidente sul lavoro nell'azienda "Agrinatura", che si trova nelle campagne di Andria (BAT). L'ipotesi di reato è omicidio colposo con la violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. La dinamica dell'incidente è ancora in fase di ricostruzione e non è chiaro se l'operaio sia caduto in una vasca per la preparazione del vino o di sughi pronti. A dare l'allarme sono stati gli altri operai presenti in azienda, che avrebbero provato a rianimare il 30enne anche praticando il massaggio cardiaco. Quando i medici del 118 sono arrivati, però, non hanno potuto fare altro che costatare il decesso. Sono intervenuti anche gli uomini dello Spesal per accertare la posizione lavorativa della vittima che - da prime verifiche - sembrerebbe essere regolarmente assunta.

Ultimo aggiornamento: 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA