Si toglie la vita a 32 anni e lascia un biglietto: «Donate i miei organi»

Giovedì 9 Settembre 2021
Si toglie la vita a 32 anni: trovato dalla mamma. Lascia un biglietto: «Donate i miei organi»

Il biglietto trovato vicino al corpo non ha motivato le ragioni del suo estremo gesto ma ha lasciato scritto, come ultimo generoso gesto d’amore, che i suoi organi devono essere donati. Ieri pomeriggio alle 16 Civitella Messer Raimondo, in provincia di Chieti, è rimasta sconvolta dal suicidio di D.M. A, 32 anni, trovato senza vita nella rimessa agricola annessa all’abitazione di famiglia. Con una corda appesa a una trave di legno si è poi lasciato andare. A scoprire il corpre senza vita è stata la mamma. Un dramma che ha costernato tutti. A nulla sono valsi i tentativi di salvarlo messi in atto dai sanitari del 118.

Scrive messaggi alla sorella e si toglie la vita padre di 58 anni

Sul posto anche i carabinieri della stazione di Palombaro per i rilievi d’indagine, coordinati dal tenente colonnello Vincenzo Orlando, comandante della compagnia di Lanciano. Dai primi riscontri investigativi il giovane avrebbe avuto alcuni problemi familiari e, forse, sentimentali, che vanno meglio chiariti. Negli ultimi giorni in casa l’avrebbero visto molto sconfortato, ma nulla faceva presagire al doloroso epilogo. La vittima lavorava nel cantiere dove si realizza gallerie sulla Fondovalle Sangro sul nuovo tratto Quadri - Gamberale.
 

Ultimo aggiornamento: 09:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA