Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Turista milanese stroncato da un malore mentre nuota: il corpo per 4 ore sulla spiaggia

Martedì 2 Agosto 2022 di Tito Di Persio
Turista milanese stroncato da un malore mentre nuota: il corpo per 4 ore sulla spiaggia

Tragedia in vacanza. Un turista, M.G., 74 anni, di Vignate, in provincia di Milano, muore mentre fa il bagno davanti la moglie e la figlia. Inutili i soccorsi del coniuge e di un medico in zona che ha tentato di rianimarlo. La procura di Teramo ha disposto l’autopsia. Il corpo senza vita è stato lasciato sulla battigia per oltre 4 ore. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio intorno alle ore 15 nei pressi dello stabilimento balneare “La Nelide” all’interno del parco marino del Cerrano di Pineto. Il 74enne, stando a quanto si apprende, era cardiopatico e per questo motivo non andava mai in spiaggia nel pomeriggio. «Ieri è stata un’eccezione anche se la temperatura era molto elevato, circa 33 gradi all’ombra», dice chi lo conosceva bene. L’anziano è arrivato al bar dello stabilimento, ha consumato al bancone, è andato sotto l’ombrellone e poi si è subito tuffato in acqua per rinfrescarsi. Ma a circa cinquanta metri dalla riva, mentre nuotava, ha accusato un malore. A lanciare i soccorsi altri bagnanti. Sono subito intervenuti i bagnini per portarlo a riva e iniziare tutte le manovre del caso, poi continuate da un medico di passaggio e dalla moglie. Nel contempo è stato allertato il 118. Sul posto quando i sanitari sono arrivati non hanno potuto far altro che constatare il decesso, il corpo è stato coperto con un lenzuolo verde. Dei rilievi si è occupata la capitaneria di Porto di Giulianova.

Ultimo aggiornamento: 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA