CORONAVIRUS

Natale, per i negozi aperture più lunghe per i regali

Domenica 22 Novembre 2020 di Francesco Malfetano
Natale, per i negozi aperture più lunghe per i regali

Agli acquisti di Natale non si può rinunciare. Non tanto per il valore in sé di un regalo sotto l’albero, quanto per l’impatto economico che lo shopping natalizio ha sul Paese. Per questo il governo sta studiando nuove misure con l’obiettivo di provare a contenere, almeno in questa parte finale del 2020, la crisi economica determinata dall’emergenza Covid
 

Covid, Antonelli (Cts): «Rischio terza ondata con il picco dell'influenza»

Zone rosse e arancioni, Zampa: «A Natale no ai cenoni, ma possibili deroghe su spostamenti»

 

 

Gli orari dei negozi

 

Per questo già nel Dpcm che arriverà prima della scadenza del 3 dicembre, si sta pensando ad allungare gli orari dei negozi di vendita al dettaglio. L’idea è quella di permettergli di alzare le serrande alle ore 8 per poi riabbassarle non prima delle 22 e sfruttare le ore serali. Per questo però servirà anche estendere il coprifuoco che attualmente, salvo diverse indicazioni regionali, coincide proprio con le dieci di sera. Un allungamento, fino alle 23 o fino a mezzanotte, che potrebbe finire con il favorire non solo i commercianti, ma pure i ristoratori. Anche loro infatti potrebbero vedersi allungare gli orari di lavoro.


Non è ancora chiaro invece quale destino toccherà i centri commerciali della Penisola. I rischi in un ambiente chiuso infatti, per quanto ampio, si moltiplicano e ciò potrebbe spingere il governo a lasciare i megastore ancora chiusi nel week end e a non estenderne gli orari. 

Niente da fare anche per gli altri locali e per quelle attività che sono stati chiusi dall’ultimo provvedimento del governo. Dovrebbero quindi restare abbassate le serrande di cinema e teatri, proprio come quelle di sale giochi e sale scommesse.

 

Covid, bollettino oggi 21 novembre: nuovi contagi (34.767) e morti (692) in calo. Frenano le terapie intensive

Covid, il bollettino di oggi 21 novembre 2020: sono 34.767 i nuovi casi nelle ultime 24 ore e 692 morti. I tamponi sono 237.225, frena l'aumento delle terapie intensive. E' quanto rivela il bollettino del 21 novembre diffuso dal ministero della Salute.


 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA