Il vignettista Nando Perilli: «Dopo l'ictus non riuscivo più a disegnare, mi ha incoraggiato un'infermiera»

Domenica 28 Marzo 2021 di Bernardo D'Eugenio
Il vignettista Nando Perilli: «Dopo l'ictus non riuscivo più a disegnare, mi ha incoraggiato un'infermiera»

 È una storia che commuove, quella raccontata dall’artista Nando Perilli, 73 anni, di Nereto, in provincia di Teramo, noto disegnatore abruzzese di vignette e caricature, soprattutto, nel periodo della Prima Repubblica, amico di Forattini (suo riferimento artistico),  Vauro, Giannelli e altri ancora, prima di dedicarsi ai quadri ad olio, acquerelli e tecnica mista. Uno dei maestri d’arte più bravi ed ispirati che, alcuni mesi fa, ha rischiato...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA