Non c'è il fegato, muore a 5 anni
in attesa del trapianto. Sfogo su fb
del chirurgo: «Servono donazioni»

L'immagine postata su Facebook dal chirurgo
Per lei l'Azienda ospedaliera di Padova aveva lanciato un'emergenza nazionale, tanto che per tre giorni è stata la prima nella lista italiana, pronta a ricevere un fegato. Purtroppo a quell'appello non ha desolatamente risposto nessuno e così una bambina di 5 anni, residente nel Veneto, è morta nonostante il Centro di chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato, diretto dal professor Umberto Cillo, avesse tentato il tutto per tutto. Mancanza di un organo disponibile, e quella giovanissima vita ha dovuto arrendersi a un tumore, peraltro enorme e in velocissima crescita, una malattia epatica estremamente aggressiva diagnosticata appena un mese fa.

Il dottor Enrico Gringeri, uno dei chirurghi che l'aveva in cura, nel week-end ha riversato su Facebook tutto il suo dispiacere, un mix di rabbia, amarezza, tristezza. Sotto il camice bianco, sanguina il cuore del medico. 
Martedì 2 Febbraio 2016, 19:00 - Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 13:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP