«Non ho rimorsi, a "coso" ho fatto quello che lui faceva agli altri»

Pietro De Negri, soprannominato il
di Mariella Regoli

Riproponiamo l’intervista che la nostra collega Mariella Regoli fece il 12maggio del 1989 a Pietro De Negri appena uscito dal carcere di Rebibbia: riuscì a entrare nella sua auto e ad accompagnarlo fino a casa. Un documento straordinario dove “il canaro” si considera “un giustiziere” e per la gente del quartiere “un benefattore”.  Sono quasi le 19 quando dal cancello di Rebibbia esce Pietro De Negri. È scortato da una guardia carceraria che lo aiuta a trasportare numerosi sacchi...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 17 Maggio 2018, 08:55 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 09:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP