Bomba d'acqua su Roma, metro A allagata: chiuse le stazioni Repubblica e Manzoni

Lunedì 2 Dicembre 2019
Bomba d'acqua su Roma, metro A allagata e strade sommerse

Bomba d'acqua su Roma. Intorno alle 19 si è scatenato un nubifragio sulla Capitale: strade allagate, macchine sommerse fino agli sportelli, fiumi d'acqua nella metro A, stazioni chiuse. Di nuovo emergenza maltempo, a pochi giorni dall'ultimo nubifragio che ha provocato la caduta di alberi e la chiusura di strade. Ieri poco dopo le 19 si è scatenata una bufera. Un albero è caduto per il vento e la forte pioggia in via Nomentana, all'altezza di Porta Pia. Al Colosseo, in via San Giovanni in Laterano, la strada completamente sommersa. In pochi minuti l'acqua è salita invadendo i marciapiedi e minacciando automobilisti e passanti.   
Allagato anche il bivio tra la 
 A24 e la tangenziale est, all'alteza di Portonaccio. La pioggia ha invaso anche la fermata Termine della metro A. Da una porta è venuta giù una cascata d'acqua che in pochi secondi ha sommerso il pavimento della stazione. Alle 19,26 - come testimonia il video - l'acqua continuava a fuoriuscire sotto gli occhi increduli di turisti e passeggeri. Disagi per gli utenti della metro che si sono trovati con i piedi immersi nell'acqua. Caos anche sulle strade. 

Bomba d'acqua su Roma: allagamenti, alberi caduti e strade chiuse

A causa del nubifragio che si è abbattuto su Roma sono state chiuse le stazioni della linea A della metropolitana Repubblica e Manzonì. I treni transitano ma senza effettuare la fermata. Così, a Termini, l'accesso è consentito solo lato centro commerciale, chiusi invece per danno da maltempo gli altri accessi. Allagamenti anche in zona Tiburtina, tra San Lorenzo, Policlinico e Verano. Decine gli interventi della polizia locale, sono state momentaneamente chiuse diverse strade. In zona Portuense, traffico limitato in prossimità di via Volpato. Problemi anche a Magliana e nel Centro storico, in via Urbana, via Cavour, e Terme di Caracalla.

«A Roma gli autobus non solo prendono fuoco, ma prendono anche acqua. La pioggia è scesa direttamente dal soffitto del bus, un mezzo Atac della linea 792. È accaduto alle 19, il mezzo pubblico procedeva in direzione Eudes. L'autista forse non si è accorto dell'inconveniente. Esce dal gabbiotto per disappannare il parabrezza. Nell'Urbe, ormai, sembra che tutto sia possibile e normale. I passeggeri, forse abituati ai disagi dei mezzi capitolini, si limitano a spostarsi e non accennano a nessuna protesta nonostante entri acqua da ogni punto del tetto. L'ennesimo colpo all'immagine della Capitale», la denuncia sui social di Rinaldo Sidoli.

 

 
 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 08:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA