Roma, offre mazzetta da 1800 euro ai finanzieri per evitare controlli: arrestato

Giovedì 16 Gennaio 2020
Roma, offre 1800 euro ai finanzieri per evitare controlli: arrestato

Era convinto che sarebbe riuscito a convincere i finanzieri a chiudere un occhio e a non controllare il proprio negozio, ma si sbagliava. Un commerciante cinese di circa 30 anni è stato arrestato ieri dopo che aveva provato a corrompere gli agenti della guardia di finanza con uina mazzetta da 1800 euro in contanti che sarebbe dovuta servire a evitare i controlli al suo negozio sulla Cassia.

LEGGI ANCHE Ballerina tenta di corrompere un carabiniere con 200 euro: finisce sotto accusa

Gli agenti, invece di accettare la sua offerta, gli hanno stretto le manette ai polsi. Questa mattina l'uomo è comparso davanti al Gip della seconda sezione penale del tribunale di Roma per l'udienza di convalida durante la quale ha ammesso le sue responsabilità arrivando a patteggiare la pena.  Dovrà scontare due anni per i reati di tentata corruzione e ricettazione. Il pm ha chiesto, inoltre, la distruzione del materiale di dubbia provenienza rinvenuto nel suo negozio.

Ultimo aggiornamento: 17:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA