Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicidio Rosboch, Obert: «Posso fare ritrovare la pistola»

Martedì 1 Marzo 2016
Omicidio Rosboch, Obert: «Posso fare ritrovare la pistola»

«Ho fatto ritrovare il cadavere di Gloria Rosboch, figuriamoci se ho problemi ad aiutare le autorità a cercare una pistola». Lo dice, tramite il suo avvocato Celere Spaziante, Roberto Obert, detenuto a Ivrea per l'omicidio dell'insegnante di Castellamonte.
 


L'uomo si è detto «dispiaciuto» per il mancato ritrovamento dell'arma ed è pronto ad accompagnare gli investigatori di persona se lo riterranno necessario. Obert dice di provare «grande rimorso» per la partecipazione al delitto e nega di avere mai abusato dell'amante e complice Gabriele Defilippi, con cui «abbiamo avuto i primi rapporti sessuali in modo consenziente nel 2015.

Non ho mai fatto violenza a nessuno, tantomeno a lui». Defilippi, ha invece sostenuto davanti al gip Marianna Tiseo di avere subito molestie da parte di Obert quando aveva 16 anni.

Ultimo aggiornamento: 2 Marzo, 12:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA