Omofobia, barista di Milano denuncia: «Mi hanno insultato e sfregiato con un coccio di bottiglia»

Lunedì 28 Giugno 2021
Omofobia, barista di Milano denuncia: «Mi hanno insultato e sfregiato con un coccio di bottiglia»

Un nuovo caso di omofobia e violenza, questa volta a Milano. Un giovane barista ha infatti denunciato di essere stato insultato e aggredito alla vigilia del Pride: «Prima mi hanno minacciato, poi mi hanno aggredito e sfregiato al volto con un coccio di bottiglia».

La denuncia del barista, un 24enne che lavora in un locale della zona del Lazzaretto, è riportata anche dal Corriere della Sera: alle 4 del mattino di sabato il giovane, dopo aver finito il turno di lavoro, si trovava in compagnia di un amico quando si è visto avvicinare da quattro persone, che hanno iniziato a insultarli con espressioni omofobe.

Il barista ed il suo amico, a quel punto, hanno cercato di allontanarsi ma sono stati seguiti e bloccati. Uno dei ragazzi è stato colpito al volto con un pugno, mentre il barista 24enne è stato ferito con un coccio di bottiglia che gli ha provocato uno squarcio dall'angolo della bocca fino all'occhio. Il giovane, curato al pronto soccorso del Fatebenefratelli con dieci punti di sutura, ha annunciato di voler sporgere denuncia contro ignoti.

Ultimo aggiornamento: 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA