Potenza, operaio napoletano ustionato da un getto di vapore nel conservificio: è grave

Potenza, operaio napoletano ustionato da un getto di vapore nel conservificio: è grave
Martedì 13 Settembre 2022, 22:38 - Ultimo agg. 14 Settembre, 07:11
2 Minuti di Lettura

Un operaio di 35 anni, residente in provincia di Napoli, è gravemente ferito dopo un infortunio avvenuto al conservificio «Eugea» (ex Corac) di Gaudiano di Lavello, in provincia di Potenza. Secondo la prima ricostruzione, l'operaio, dipendente di una ditta esterna, è stato investito da un forte getto di vapore proveniente da una caldaia dove stava effettuando delle lavorazioni. Le cause dell'accaduto sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri, sul posto sono intervenuti anche gli ispettori per la sicurezza sui luoghi di lavoro dell'azienda sanitaria di Potenza (Asp). Le condizioni risultano molto gravi per ustioni su varie parti del corpo. Colleghi e altri operai sono molto scossi.

«Un evento che ci lascia attoniti», ha detto Vincenzo Tortorelli, segretario generale della Uil lucana. «Da tempo ormai portiamo avanti come sindacato le nostre idee su un argomento, quello della sicurezza nei luoghi di lavoro, che ci sta molto a cuore - ha aggiunto - partendo dal presupposto che non può esserci dignità del lavoro senza sicurezza. La nostra campagna nazionale #ZeroMortiSulLavoro ci spinge a dire che quello che stiamo registrando è un bilancio inaccettabile per un Paese che si dice civile». Su quanto accaduto è intervenuto anche Gerardo Nardiello, segretario regionale della Uila, che ha chiesto da parte di istituzioni e aziende «la loro totale attenzione al rispetto dei protocolli sulla sicurezza affinché ogni madre, padre, giovane possa, al termine del turno lavorativo, riabbracciare sempre i propri cari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA