Ostuni, si traveste da infermiere per visitare il padre in ospedale: allarme nel reparto Covid

Giovedì 15 Aprile 2021
Ostuni, si traveste da infermiere per visitare il padre in ospedale: allarme nel reparto Covid

Tuta da lavoro usa e getta, copri-calzari improvvisati e una mascherina del tipo ffp2. Così un 36enne di Fasano, provincia di Brindisi, è entrato nel reparto Covid-19 dell'ospedale Ospedale di Ostuni: fingendosi infermiere. Voleva assicurarsi che il padre ricoverato nella struttura stesse bene, ma ciò non era possibile. Quando il personale addetto alla vigilanza dell'ospedale l'ha visto, è riuscito a bloccarlo. Anche se, nel frattempo, si era allontanato dal reparto senza adottare alcuna cautela per prevenire la diffusione del virus. Per questo motivo, ora, è sottoposto a quarantena domiciliare, su disposizione del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL di Brindisi. Mentre i carabinieri l'hanno denunciato per i reati di diffusione di una malattia infettiva e interruzione di un pubblico servizio.

Ma c'è di più. Nella stessa circostanza i carabinieri hanno sanzionato amministrativamente il responsabile per il mancato rispetto delle norme di contenimento del Covid-19. Per raggiungere l'ospedale, infatti, il 36enne si è spostato con la sua auto in zona rossa senza giustificato motivo. Violazione che peraltro aveva già commesso in passato.


 


 

 

Ultimo aggiornamento: 19:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA