Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Otranto, sbaglia il tuffo dalla scogliera e sbatte sul fondale: grave 21enne in vacanza nel Salento

Sabato 6 Agosto 2022 di Andrea Tafuro
Otranto, sbaglia il tuffo dalla scogliera e sbatte sul fondale: grave 21enne in vacanza nel Salento

Sbaglia il tuffo: grave turista in vacanza nel Salento. Un 21enne turista di Como, T.I. in vacanza con amici in Salento, finisce in ospedale a Lecce per un grave trauma spinale. L’episodio si è verificato intorno alle 13, sul litorale adriatico in prossimità della località Baia dei Turchi. Zona turistica ad alta frequentazione giovanile, dove purtroppo anche in passato si sono registrati altri fatti simili.

Cosa è successo


Secondo una prima ricostruzione data dai presenti alle forze dell’ordine e ai soccorritori intervenuti sul posto, il giovane intento a divertirsi con gli amici avrebbe deciso di tuffarsi in mare. Ma non conoscendo bene la zona avrebbe quindi calcolato male la profondità dell’acqua, in quel punto pare di circa 2 di metri, e così nel tuffo è andato ad impattare violentemente contro il fondale. Ritornato a galla con difficoltà a muoversi, gli amici si sono accorti subito della gravità della situazione e hanno allertato i soccorsi e la capitaneria di porto di Otranto.

Bambina di 9 anni annega nel lago in provincia di Treviso: per un'ora tentano di rianimarla. Era in gita con il Grest

L'operazione di salvataggio


Intervenuti sul posto, i soccorritori del 118 supportati dal personale dell’Ufficio marittimo locale, sono riusciti dopo non poche difficoltà a recuperare il 21enne dall’acqua e immobilizzarlo con una barella spinale. L’operazione di salvataggio, considerata anche l’importanza del trauma del giovane, è durata circa un’ora. Arrivati in porto, ad attendere il ferito c’era un’ambulanza che ha condotto il giovane in codice rosso all’ospedale “Dea-Fazzi” di Lecce, dove tutt’ora le condizioni del giovane sono monitorate dai medici del reparto di neurochirurgia.

Ultimo aggiornamento: 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA