Padova, permessi in cambio di favori sessuali: assessore indagato

Avrebbe chiesto favori sessuali in cambio della regolarizzazione della loro posizione amministrativa alle titolari di due banchi di cibo e dolciumi alle fiere cittadine. E' l'accusa mossa dalle donne all'assessore al commercio di Cittadella, Filippo De Rossi, che è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Padova per tentata concussione. Il primo episodio denunciato risalirebbe all'autunno del 2016.

Il secondo, al Natale dello stesso anno. Le due donne avevano in passato posizionato il loro banco in centro a Cittadella, pur non avendo permessi precisi. Si sarebbero rivolte all'assessore per ottenere una regolarizzazione. Agli inquirenti hanno raccontato che, quando hanno respinto le avances, le domande sarebbero state respinte. Oggi la Guardia di finanza ha notificato l'avviso di garanzia a De Rossi e l'invito a comparire davanti al pm Sergio Dini.
Mercoledì 14 Marzo 2018, 22:46 - Ultimo aggiornamento: 15-03-2018 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP