Brescia, padre si barrica in casa con il figlio di 4 anni dopo aver aggredito l'assistente sociale. Trattative nella notte

Brescia, padre barricato in casa col figlio piccolo dopo aver picchiato l'assistente sociale
Brescia, padre barricato in casa col figlio piccolo dopo aver picchiato l'assistente sociale
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 23:06 - Ultimo agg. 6 Ottobre, 06:54
3 Minuti di Lettura

Ha aggredito l'assistente sociale perché aveva affidato il figlio di 4 anni all'ex compagna. Poi si è barricato in casa con il piccolo. Paura a Roncadelle (Brescia), dove i carabinieri nella serata mercoledì 5 ottobre stanno conducendo una trattativa serrata con un uomo (M.B. le iniziali) che nel pomeriggio ha portato via con la forza il figlioletto, durante un incontro col piccolo a Rodengo Saiano, alla presenza degli assistenti sociali. Da ore è in corso una delicata trattativa per convincere l'uomo che si è barricato in casa ad aprire la porta e far uscire il figlio.

Le trattative

Stanno proseguendo le trattative tra i carabinieri e il padre separato che a Roncadelle, nel Bresciano si è barricato in casa con il figlio di quattro anni strappato dalle mani dell'assistente sociale nel pomeriggio. Secondo le prime ricostruzioni l'uomo, originario dell'Est Europa, minacciando l'assistente sociale avrebbe mostrato anche una pistola che non è chiaro se fosse vera. Al momento l'intera zona dove abita l'uomo è stata transennata dalle forze dell'ordine ed è in corso una trattativa condotta da un negoziatore dell'Arma.

La fuga del padre

Il padre avrebbe agito all'improvviso, rifiutandosi di consegnare il piccolo al termine dell'incontro. Avrebbe spintonato quindi l'assistente sociale, una donna di 36 anni, ha preso il figlio e si è allontanato in auto. I carabinieri - nonostante l'allarme a tutte le volanti scattato immediatamente - non sono riusciti a fermare la vettura ma padre e figlio sono stati rintracciati poco dopo presso l'abitazione dell'uomo. Lì si è barricato, rifiutandosi di aprire a chiunque e urlando frasi sconnesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA