Treviso, il bimbo è malato e il papà lo uccide: «L'ho fatto per evitare a mio figlio un futuro di sofferenze»

Domenica 21 Febbraio 2021 di Alberto Beltrame
Egidio Battaglia e Adriana il giorno delle nozze

CASTELLO DI GODEGO (Treviso) - «So che sarò definito un mostro, ma il dolore che sto provando lo conosco solo io. L’ho fatto per evitare a mio figlio un futuro di sofferenze. Meglio farla finita subito, prima che sia troppo tardi». Nella lettera lasciata in cucina prima di togliersi la vita, Egidio Battaglia scrive per filo e per segno il motivo che l’ha spinto a strangolare il figlio Massimiliano, di appena due anni e mezzo, e a uccidersi,...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 10:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche