Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Palermo, scoperto canile lager con decine di cani, cuccioli e persino cinghiali. Le immagini choc

Lunedì 13 Giugno 2022 di Remo Sabatini
Alcuni degli animali trovati nel canile lager in provincia di Palermo (immag diffuse da Salvatore Libero Barone su Fb)

«Una vera e propria Yulin a cielo aperto a soli 50 chilometri da Palermo». Questo, l'amaro commento di Salvatore Libero Barone, l'uomo che, grazie alle proprie immagini, ha portato alla luce quello che è già stato definito un vero e proprio "canile lager" che deteneva animali di varie specie in condizioni raccapriccianti. Tra questi, come sottolineato dallo stesso animalista con un vibrante post diffuso sui social, 40 cani da caccia tenuti a catena H 24 «che neanche si possono sedere», cuccioli vari ammassati, devine di conigli stipati in gabbietta minuscole  e arrugginite impestate dalle proprie feci, almeno 30 tra pecore e capre, una scrofa enorme con due piccoli stremati e addirittura un cinghiale di pochi mesi.

Una specie di macabra fattoria degli orrori che ha sconvolto persino gli occhi "abituati" dell'animalista che, dopo aver ottenuto il sequestro dal magistrato di competenza, sta cercando urgentemente aiuto per trovare un collocamento adeguato per i poveri animali. «Cerchiamo sistemazioni ovunque in Italia. Possibilmente in fattorie/santuari», ha ribadito Salvatore Libero Barone che, in attesa di aiuti concreti, a proposito del canile appena scoperto, ha dichiarato: «È uno dei peggiori lager che abbia mai visto».

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA