Palme e banani: ecco come cambierà
piazza Duomo grazie allo sponsor Starbucks

Un disegno del progetto di sistemazione delle aiuole di piazza Duomo (Omnimilano)
Un disegno del progetto di sistemazione delle aiuole di piazza Duomo (Omnimilano)
di Ernesto De Franceschi
Lunedì 23 Gennaio 2017, 13:22 - Ultimo agg. 14:32
2 Minuti di Lettura
Una piccola rivoluzione con un tocco di esotico. Cambia look piazza Duomo a Milano con il restyling delle aiuole dove appariranno palme, banani, e piante con la fioritura che si alterna nelle diverse stagioni. Sponsor dell'operazione Starbucks, che a Milano aprirà il suo primo caffè e che ha vinto il bando del Comune. Il progetto, ha sottolineato l'assessore al Verde Pierfrancesco Maran, «ha ricevuto il benestare della Soprintendenza».





«Le piante sempreverdi daranno un tocco esotico alla piazza, mentre gli alberi attualmente presenti verranno ripiantati in altre aree di Milano», ha aggiunto. L'installazione, ideata dall'architetto Marco Bay, che prevede un impianto di irrigazione automatica, resterà nella piazza per tre anni. Dove già ora si trovano le aiuole, cioè di fronte al Duomo, dietro al monumento a Vittorio Emanuele II, ci saranno filari in cui si alternano palme e banani, che sono piante sempreverdi. A completare l'opera piante che fanno fiori di diverse tonalità di rosa: a primavera bergenie, d'estate ortensie ed hibiscus, in autunno canne cinesi giganti. A terra ghiaia scura. «Siamo molto orgogliosi - ha aggiunto il presidente di Starbucks EMEA Martin Brok - di regalare alla città di Milano un bellissimo giardino».

LA POLEMICA "C'è da ammettere che il Comune di Sala è coerente: sta trasformando Milano in una piccola Africa, aprendo le porte a immigrati e clandestini, e quindi vuole anche mettere palme e banani in piazza del Duomo!".
Lo afferma Riccardo De Corato, ex vicesindaco e capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale in Regione Lombardia, commentando il restyling delle aiuole di Piazza Duomo dove appariranno palme, banani, e piante con la fioritura che si alterna nelle diverse stagioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA