Perugia: scattano le molestie,
ex prete abbandona la città

Sabato 15 Febbraio 2020
PERUGIA - Fine di un incubo, almeno per il momento. L'ex religioso che per giorni ha messo in allarme tutta la zona di Ponte San Giovanni e Balanzano, perché visto avvicinare ragazzini e soprattutto dopo che si è saputo dei suoi problemi con la giustizia proprio legati a molestie su minori, ha lasciato la città. 

Lo ha fatto dopo la perquisizione nella sua abitazione da parte dei carabinieri di Ponte San Giovanni, diretti dal luogotenente Mirko Fringuello, che da giorni ne monitorano i movimenti dopo le segnalazioni arrivate da genitori e dirigenti scolastici: i militari hanno sequestrato cellulari e computer. L'uomo, indagato per tentato sfruttamento dei minori e assistito dall'avvocato Luca Gentili, ha così preferito (anche su consiglio del legale) abbandonare la città.

La svolta, secondo quanto si apprende, è arrivata dalla testimonianza di qualche ragazzino secondo cui l'ex religioso avrebbe fatto avances e offerte. Ultimo aggiornamento: 10:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA