CORONAVIRUS

Covid, il caso Pescara: da provincia rossa a virtuosa (zero contagi e migliore d'Italia)

Lunedì 10 Maggio 2021
Covid, il caso Pescara: da provincia rossa a virtuosa (zero contagi e migliore d'Italia)

Nell'Italia che saluta il calo dei contagi generale Covid (oggi 5.080 ma a fronte di un numero ridotto di tamponi), c'è un'isola particolarmente felice. È la provincia di Pescara dove dai test delle ultime ore non è emerso addirittura alcun nuovo contagio. Non accadeva da otto mesi. Dallo scorso 13 aprile, invece, la provincia è all'ultimo posto della classifica italiana per incidenza settimanale dei casi per centomila abitanti: il dato, alla luce dell'azzeramento odierno, è pari a 27, a fronte di una soglia di allarme pari a 250. 

Zona rossa 37 giorni - Il pescarese, a metà febbraio, è stato per diversi giorni il territorio più colpito d'Italia, rimanendo in zona rossa per 37 giorni, dal 14 febbraio al 22 marzo. Ancora migliore la situazione di Pescara città, dove l'incidenza, con i zero nuovi casi di oggi, scende addirittura a 18. Il dato è lontanissimo dal 522 registrato a metà febbraio, nei giorni più duri della terza ondata. Negli stessi giorni il territorio provinciale raggiunse un'incidenza pari a 505, salendo al primo posto della classifica nazionale. Dei 54 casi accertati oggi in Abruzzo, 43 riguardano il Chietino, sette l'Aquilano e quattro il Teramano.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA