Pescara: vede la Polizia e butta la droga a terra, nel parco, davanti ai bambini

Sabato 16 Gennaio 2021 di Alessandra Di Filippo
Pescara: vede la Polizia e butta la droga a terra, nel parco, davanti ai bambini

In un parco pubblico di Pescara, di via Tirino, spaccio alla luce del sole davanti agli occhi dei bambini che giocano. Giovedì pomeriggio, dopo la segnalazione di un papà, i poliziotti della squadra volante, diretti da Paolo Robustelli, hanno fermato e denunciato un 19enne di Montesilvano, C.L., incensurato e anche di buona famiglia. Alla vista degli agenti, ha cercato di disfarsi, lanciandoli sotto una macchina, involucri contenenti marijuana.

Perquisito, gli sono stati trovati addosso oltre 750 euro in contanti, in banconote da 10 e 20 euro, di cui non ha saputo spiegare la provenienza, dove insomma li avesse presi. L'operazione è scattata durante un normale servizio di controllo del territorio. Mentre stava percorrendo via Tirino una pattuglia della Volante è stata fermata da un uomo con un bambino al seguito. Molto preoccupato e infastidito per ciò a cui aveva appena assistito, il cittadino ha invitato gli agenti a recarsi subito nel vicino parco in quanto c'erano dei ragazzi che stavano spacciando tranquillamente droga tra le famiglie e mentre i bambini attorno a loro correvano, giocavano e andavano in bicicletta.

I poliziotti, ricevuta la segnalazione, si sono precipitati al parco, notando all'istante due giovani dall'atteggiamento sospetto. Alla vista della pattuglia, i due hanno cercato di allontanarsi in maniera molto veloce. Nella fuga, il 19enne, C.L., ha lanciato sotto un'auto parcheggiata due involucri, che contenevano cinque grammi di marijuana, subito recuperati dai poliziotti. Per terra sono stati trovati anche altri involucri termosaldati di plastica usati di solito per contenere dosi di droga da spacciare.

Una volta fermato, il ragazzo è stato trovato in possesso di 755 euro. Nei suoi confronti, è scattata così la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Fermato e controllato anche il ragazzo che era insieme a lui, un ventenne. Quest'ultimo è stato solo sanzionato a livello amministrativo. Aveva con sé poco più di tre grammi di marijuana. Dal centro alla periferia, parchi pubblici utilizzati spesso come luogo di incontro per così dire tra tossici e spacciatori. Nel recente passato, diverse le operazioni terminate con arresti e denunce al parco Florida come ai giardinetti di piazza Primo Maggio. In alcuni casi, i servizi sono scattati a seguito di segnalazioni di famiglie.

Ultimo aggiornamento: 15:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA