Zuffa tra cani in piazza: paura per una coppia con bambina di 16 mesi

Mercoledì 1 Gennaio 2020

Momenti di panico e paura stamattina, nella centralissima piazza del Duomo a l'Aquila. Capodanno da brivido per una coppia, lei aquilana, attualmente a Milano, tornata in città per le feste. La ragazza stava passeggiando insieme al suo compagno, alla figlia di appena 16 mesi e a un cane di mezza taglia. L’obiettivo era raggiungere il grande albero di Natale che svetta in Piazza.

LEGGI ANCHE Cuccioli di cani nelle gabbie con le tigri allo zoo: rivolta social dei visitatori
 


Intorno alle 12.30 il caos: un pastore abruzzese, con collare, ma presumibilmente randagio, ha preso di mira il cane della famiglia, attaccandolo. I due si sono subito azzuffati. Il compagno della giovane aquilana è intervenuto per tentare di separare i due animali, ma è stato morso a un polpaccio. Anche la donna ha riportato problemi a un dito della mano. Nonostante tutto la vicenda si è chiusa senza ulteriori, gravi, conseguenze.
 
 

«Premetto che io amo gli animali – racconta la donna al Messaggero -. Facciamo tanto per questa città che io amo e che ho apprezzato tanto per come si sta ritirando su, ma ha senso fare tutte queste luminarie, riportare i negozi in centro e poi non poter andare in giro con la propria famiglia e il proprio cane al guinzaglio perché si può essere attaccati da cani lasciati liberi? E che cani poi?? Non stiamo parlando di barboncini». La famiglia ha deciso di non sporgere denuncia.

Ultimo aggiornamento: 18:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA