Ragazzine violentate, il papà della 15enne: «Aveva un sorriso più luminoso delle stelle, ora non ce l'ha più»

Martedì 15 Settembre 2020
Ragazzine violentate, il papà della 15enne: «Aveva un sorriso più luminoso delle stelle, ora non ce l'ha più»
Ha fatto scalpore in tutta Italia lo scioccante caso delle due ragazzine violentate nel materano, durante una festa privata a Marconia di Pisticci: le vittime avevano solo 15 e 16 anni. Il padre della 15enne, al Corriere della Sera, ha descritto il trauma della giovanissima figlia, che «aveva un sorriso più luminoso delle stelle e adesso non ce l’ha più», le sue parole. Le due giovani inglesi sarebbero state violentate da otto ragazzi: quattro sono stati arrestati, altri quattro sono indagati a piede libero.
 
 

L’uomo, italiano di origini ma emigrato in Inghilterra da 40 anni, si trovava proprio in Inghilterra quando si sono svolti i fatti: nel Paese britannico è proprietario di una catena di alberghi. «Mia figlia grande al telefono cercava di raccontarmi, ma a malapena riusciva a parlare - il suo drammatico racconto - Mi diceva frasi strane, io non capivo. Piangeva, era sconvolta». «Poi mi ha chiamato mio fratello e mi ha accennato: mi è cascato il mondo addosso». «Sono degli sbandati, dei delinquenti - ha detto il papà - Dico loro di pentirsi, per loro può essere l’occasione di chiudere col passato e ricominciare una nuova vita». 

GLI ARRESTATI NON RISPONDONO AL GIP Intanto ieri i quattro giovani arrestati, il 23enne Michele Masiello, il 22enne Alberto Lopatriello, il 21enne Alessandro Zuccaro e il 19enne Giuseppe Gargano davanti al gip Angelo Onorati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere negli interrogatori di garanzia. I quattro sono accusati di aver commesso violenza sessuale e lesioni personali aggravate e continuate nei confronti delle due minorenni inglesi. Questa settimana, in data ancora da fissare, è previsto l'incidente probatorio con cui gli inquirenti vogliono cristallizzare le accuse: per questa ragione le due vittime non sono ancora rientrate in Inghilterra. 
Ultimo aggiornamento: 13:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA