Ragusa, bambini tagliano le orecchie al cucciolo randagio: il cane salvato in extremis, identificati i ragazzini

Sabato 17 Aprile 2021 di Remo Sabatini
Il povero cucciolo, ribattezzato Leone, sul tavolo del veterinario. (Immagini pubbl da Ragusa Oggi e Oipa sez Ragusa su Fb)

Cosa possa essere passato per la testa di quei bambini non è ancora chiaro. Quel che è certo è che quel "gioco" crudele si sarebbe potuto trasformare in tragedia. Siamo ad Acate, località del Ragusano di poco più di 10mila abitanti. Lì, in un quartiere popolare, un gruppetto di bambini sta giocando. Sono piccoli, hanno tutti un'età compresa tra i 9 e i 10 anni. Anche per questo, nulla avrebbe potuto far immaginare cosa sarebbe successo. Di lì a poco, infatti, il gruppetto decide di trovare qualcosa di più interessante da fare. Così, come riportato dal quotidiano locale Ragusa Oggi e a da Oipa Ragusa, quei bambini prendono di mira una cucciolata di randagi e, armati di coltelli e forbici, si fanno avanti. Vogliono tagliare le orecchie dei cuccioli e, per quanto assurdo possa sembrare, almeno con uno ci riescono.

Morta la giraffa webstar April a New York, da tempo soffriva di artrite

Incidente A14, morti due volontari Enpa: trasportavano cuccioli da adottare

Fortunatamente, in quel momento, si trova a passare un ragazzo che, non appena si rende conto del fatto, chiama i soccorsi. Sul posto, carabinieri e polizia municipale non possono che appurare quanto accaduto. Così, mentre i bambini vengono identificati, il povero cucciolo vittima di quel gesto folle viene portato immediatamente dal veterinario dove, come documentato dalle immagini diffuse dal quotidiano locale, nonostante le ferite, alla fine si riprende. «È stato coraggioso» hanno fatto sapere i medici che si sono occupati del cucciolo. Tanto coraggioso che è stato ribattezzato Leone.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA