Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Razionamento dell'acqua: le 5 mosse segrete per ridurre i consumi in casa

Venerdì 17 Giugno 2022
Razionamento acqua: 5 consigli su come risparmiare

Mentre un'ondata di caldo record si abbatte sull'Europa, si aggrava in Italia l'emergenza siccità. Al nord con il fiume Po ai minimi storici le autobotti sono entrate in funzione in molti comuni e ora anche nel centro Italia potrebbe scattare il razionamento idrico. 

Una situazione che ricorda l'importanza di combattere gli sprechi e di adottare uno stile di vita più sostenibile per il mantenimento delle risorse idriche. Anche perchè nel 2018, l’Italia deteneva il primato nell’Unione europea per i volumi di acqua dolce prelevati per uso potabile da corpi idrici superficiali o sotterranei: ben 9,2 miliardi di metri cubi (dati Istat). Tutti possono fare la loro parte per ridurre questa cifra, ricordando che anche un piccolo gesto, se entra a far parte della nostra quotidianità può avere un grande impatto. 

 

Chiudi i rubinetti mentre ti lavi i denti 

Chiudere i rubinetti mente ci si lava i denti o ci si rade. Sembra una banalità, ma questa semplice accortezza permette di risparmiare 6 litri d’acqua ogni minuto. Un fatto che andrebbe tenuto a mente anche quando si fa la doccia, ricordando di spegnere il flusso d'acqua mentre ci si insapona e cercando di ridurre il tempo che passiamo sotto il getto d'acqua: ogni minuto costa al pianeta dai 6 agli 8 litri di acqua (a seconda della portata della doccia).  

Lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico

Lavatrice e lavastoviglie sono ottime alleate per le faccende di casa, ma andrebbero azionate solo a pieno carico. Questo consente anche un risparmio di elettricità oltre che la diminuzione dei consumi d'acqua di 8200 litri all'anno. Per un risparmio ancora maggiore, è consigliabile scegliere modelli "Energy Star" nuove lavatrici e lavastoviglie che consentono di risparmiare il 50% d’acqua e di regolare la quantità erogata in base al carico. 

Installa un riduttore di flusso 

Riparare i rubinetti che gocciolano. Un semplice intervento di un idraulico in pochi minuti si può risolvere un problema che causa la perdita di 21.000 litri di acqua all’anno per ogni rubinetto. Un'ottima soluzione per tagliare i consumi di acqua è installare nei rubinetti di casa dei riduttori di flusso. Dispositivi che possono essere installati anche senza idraulico e che consentono di ridurre del 50% il consumo di acqua mantenendo un flusso corposo (miscelano l'acqua con l'aria). 

Controlla la cassetta del WC 

Fare attenzione alla cassetta del water. Tra gli interventi idraulici che possono fare la differenza c'è anche quello sulla cassetta del WC. Quelli tradizionali hanno una capacità di 12 litri ma i modelli in commercio permettono di scegliere tra un getto da 6 e uno da 12 a seconda delle necessità, per un risparmio idrico di circa 26.000 litri di acqua all’anno.

Ricicla l'acqua usata

Se avete una pentola piena d'acqua pensateci due volte prima di gettarla via. Chiedetevi: cosa posso fare con quest'acqua? Se non è stata contaminata da saponi (ad esempio l'acqua usata in una conca per lavare le verdure o l'acqua della pasta) è perfetta per innaffiare le piante. 

Se avete un giardino o un piccolo terrazzo un'altra idea creativa che consente di risparmiare litri d'acqua è innaffiare le vostre piante con l'acqua piovana raccolta: basterà posizionare cisterne o contenitori per raccogliere l'acqua durante le piogge invernali e poi riutilizzarla all'occorrenza. Si può usare anche l'acqua che fuoriesce dai climatizzatori.  

Ultimo aggiornamento: 18:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA