Zone gialle, arancioni e rosse: la nuova mappa delle regioni e le regole per gli spostamenti

Sabato 12 Dicembre 2020
Zone gialle, arancioni e rosse: la nuova mappa delle regioni e le regole per gli spostamenti

Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria da domani saranno gialle con meno divieti e possibilità di spostamenti. Regole meno restrittive almeno fino al 21 di dicembre, quando scatteranno le nuove disposizioni per le settimane natalizie e rimarranno valide fino al 15 gennaio.

mentre non cambiano colore e restano arancioni Toscana, Campania, Valle d’Aosta e la provincia di Bolzano. Dove non si potrà andare da altre regioni. 


Bar e ristoranti


Nelle regioni arancioni bar e ristoranti sono chiusi al pubblico che non può consumare ma, fino alle 18, soltanto portare via cibo e bevande. Nelle aree gialle, invece, come da domani Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria, invece, gli esercizi saranno aperti al pubblico, che potrà anche sedersi al tavolo (con un massimo di quattro coperti), fino alle 18. La più grande novità riguarda però gli spostamenti. 


Le regole per gli spostamenti


Nelle aree gialle, i cittadini delle regioni gialle possono viaggiare da un comune all’altro e proprio tra Comuni diversi, tranne che tra le 22 e le 5 del mattino, quando in tutte le regioni, a prescindere dal colore, è in vigore il «coprifuoco». Da domani sarà possibile andare a Milano o a Torino senza autocertificazione. Per spostarsi durante la sera e la notte occorre l’autocertificazione che specifichi le ragioni: lavoro, salute o necessità e urgenza. Per spostarsi verso o da una regione arancione, o tra un comune e l’altro all’interno di una zona arancione, invece, sono necessarie le “giustificazioni” di lavoro, salute, necessità e urgenza.  

Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 12:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA