Rieti, sequestrato hashish: serviva a confezionare un centinaio di dosi da spacciare in centro, denunciato giovane

Venerdì 7 Agosto 2020

RIETI - I finanzieri del Gruppo di Rieti - Nucleo Mobile, in questo periodo estivo costantemente impegnati in attività di controllo economico finanziario del territorio, oltre che nell’ambito dei puntuali dispositivi di ordine pubblico disposti dalla Questura di Rieti, hanno sottoposto a controllo, lungo la Statale Salaria per Roma, direzione Rieti, un’autovettura condotta da un soggetto di anni 30, residente a Roma.

Il conducente, manifestando un evidente stato di agitazione già dalle prime fasi del controllo, dichiarava ai militari di essere diretto in Rieti per trascorrere qualche giorno di vacanza. Insospettiti dall’atteggiamento, i finanzieri decidevano di approfondire l’ispezione, fin tanto che il trentenne esibiva ai militari un quantitativo di sostanza verosimilmente stupefacente, risultata pari ad oltre 24 grammi.

L’analisi speditiva della sostanza effettuata dai finanzieri attraverso il cd. drop test, confermava trattarsi di hashish che, opportunamente divisa, sarebbe stata sufficiente a confezionare all’incirca un centinaio di dosi, verosimilmente da smerciare sulla piazza del centro storico reatino, in questo periodo, come noto, interessato dalla movida giovanile locale e non solo.

Per il soggetto è dunque scattata la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Rieti per l’ipotesi di reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, sottoposta a sequestro penale da parte dei militari operanti.

I servizi di prevenzione e controllo, debitamente intensificati anche per prevenire i fenomeni illeciti collegati alla movida estiva, oltre che nell’ottica della massima prevenzione della diffusione del Covid-19, proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Ultimo aggiornamento: 11:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA