Festa nella discoteca Ecu di Rimini con mille persone: chiusi tre locali in Riviera

Domenica 8 Agosto 2021
Festa nella discoteca Ecu di Rimini con mille persone: chiusi tre locali in Riviera

Paura contagi a Rimini. Una discoteca è stata chiusa dopo che la polizia ha trovato più di mille persone che ballavano la notte scorsa in violazione di ogni normativa anti-Covid. Per questo, e per altre violazioni riscontrate, la polizia locale di Rimini ha disposto la chiusura immediata del locale, la discoteca Ecu. Titolare deferito all'autorità giudiziaria.

 

Focolai in Calabria per un matrimonio e una festa di 18 anni: cinque i comuni interessati

Gallipoli, si allarga il focolaio, altri positivi al ritorno dalle vacanze: «Siamo tutti vaccinati»

 

 

 

I controlli

 

Tre piste da ballo, altrettanti Dj, e un solo addetto alla sicurezza per far fronte a centinaia di giovani e giovanissimi che ballavano accalcati - mille come riferisce il Comune di Rimini, 500 secondo quanto riferito dalla Questura - nella discoteca Ecu chiusa la notte scorsa per violazione delle norme anti-Covid. E' quanto hanno riscontrato sul posto Polizia Locale e Polizia, disponendo la chiusura immediata del locale per cinque giorni.

 

Le sanzioni

 

Oltre alla violazione delle normative anti-Covid, al gestore dell'Ecu sono state contestate anche irregolarità per le uscite di sicurezza, per gli estintori e per l'unica presenza di un addetto alla sicurezza. La serata era pubblicizzata sul sito del locale a tema musicale afro, «il primo raduno afro dell'estate in riviera». Si specificava «ingresso limitato e solo su prenotazione nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19. Posti limitati a mille persone».

 

Pesaro, maxi-rissa e carabinieri aggrediti: 2 militari feriti, un giovane in prognosi riservata e locale chiuso 30 giorni

 

 

 

Il sequestro

 

Durante i controlli, eseguiti con il supporto dell'unità cinofila, e in collaborazione con gli uffici della Questura, sono stati sequestrati anche modesti quantitativi di droga: hashish, marijuana e cocaina. Segnalato lo stato precario di diversi ragazzi, probabilmente sotto l'effetto di ecstasy e Lsd.

 

 

 

 

Chiuse altre due discoteche in Riviera

 

Non solo la Ecu a Rimini. In Riviera la notte scorsa sono state chiuse altre due discoteche per violazione delle normative anti-Covid, una delle quali 'recidiva'. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Riccione hanno chiuso per la seconda volta in due settimane la discoteca Musica applicando una nuova sanzione. Nonostante la violazione accertata lo scorso sabato, all'interno del locale si stava svolgendo una nuova serata di ballo e violazione di tutte le disposizioni anti-Covid. I militari sono intervenuti nel locale intorno alle quattro di notte, non solo per le lamentele di musica ad alto volume ma tra l'altro per il litigio di una coppia di fidanzati 28enni. Lite che si è conclusa con ferite anche per un militare (lesioni guaribili in 10 giorni) e per un turista veronese che era intervenuto in soccorso della ragazza, anch'essa poi lanciatasi contro i carabinieri. Denunciata lei per resistenza e oltraggio, arrestato lui per lesioni. Il turista veronese ha subito un trauma cranico con 21 giorni di prognosi. L'altra discoteca chiusa è Bikini con violazioni alle normative anti-Covid riscontrate dai carabinieri di Cattolica.

Ultimo aggiornamento: 15:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA