Rimossa la discarica sulla spiaggia
tra i rifiuti anche un congelatore

di Bernardo D'Eugenio

La spiaggia di Alba Adriatica, antistante la pineta litoranea, presa per una discarica di relitti ma anche di scarti ingombranti, tra cui spicca un arrugginito congelatore a pozzetto, lasciato in bella vista sull'arenile. Non sono poi mancati grandi copertoni per veicoli, plastiche, ferro, vetro e quant'altro che deturpava ed inquinava l'ambiente marino.

Adesso sia le imbarcazioni rotte (in particolare modo pedalò e pattini), che il pattume di vario genere sono stati rimossi, grazie all'operazione coordinata dalla polizia municipale albense, in collaborazione con la Guardia costiera di Tortoreto. Il "blitz", annunciato dopo l'ordinanza emessa dal Comune rivierasco, è scattato alla scadenza del termine ultimo per i proprietari di recuperare gli scafi in disuso. Ad essere prese di mira da coloro che scaricano natanti in spiaggia, non più adeguati ad affrontare il mare, sono in maniera predominante due zone barche, a Villa Fiore, semi nascoste dalla pineta e poco visibili, ancor più di notte.

Gli agenti dell'ufficio marittimo e della polizia locale, coadiuvati nell'azione di pulizia da camion, gru e mezzi comunali, nonché da una ditta specializzata nella raccolta dei rifiuti, hanno setacciato oltre 5.000 mq. di arenile, ripristinando il giusto contesto naturale.
Sabato 20 Aprile 2019, 11:18 - Ultimo aggiornamento: 20-04-2019 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP