Roma, incidente sulla Nomentana. Serena Greco morta a 38 anni, l'ultima chiamata al marito: «Tra poco sarò a casa»

Sabato 24 Ottobre 2020
Serena, 38 anni, muore in motorino a Roma. L'ultima chiamata al marito: «Tra poco sarò a casa»

Serena, 38 anni, muore in motorino a Roma. L'ultima chiamata al marito: «Tra poco sarò a casa». Serena Greco, 38enne di origine salernitata residente a Roma, è morta ieri pomeriggio in seguito a un incidente in motorino su via Nomentana. Poco prima, racconta Camilla Mozzetti sul Messaggero, l'ultima chiamata con il marito Alessandro D.A.

«Sono sulla Nomentana, fra poco arrivo a casa», ha detto Serena al marito, insegnante di scherma della Federazione italiana. Ma non poteva sapere quello che sarebbe successo. Non vedendola rientrare, l'uomo si è preoccupato e l'ha geolocalizzata con un'applicazione. Trovandola ferma su via Nomentana, si è insospettito e ha chiamato la madre: «Forse è successo qualcosa a Serena, non rientra, non mi risponde più al telefono». 

 

 

A quel punto, Alessandro si precipita in strada e vedendo le sirene accese della polizia locale e il traffico paralizzato, ha abbandonato l'auto all’angolo con Corso Trieste ed è corso verso il punto esatto dell'incidente. «Dove sta mi moglie, come sta?», ha chiesto ai vigili. Uno di loro non ha potuto far altro che abbracciarlo.

 

 

 

Serena è morta pochi minuti dopo il suo ingresso al pronto soccorso del policlinico Umberto I. Salernitana di origini, Serena era residente da anni a Roma, dove lavorava in un Caf. Chi la conosceva, dice che la 38enne viveva per il marito e i suoi figli. Poi il tragico incidente in una strada centralissima della Capitale che i residenti definiscono "maledetta". La dinamica è ancora da ricostruire, ma l'incidente potrebbe essere stato causato da un'auto che poi si è data alla fuga.

Ultimo aggiornamento: 22:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA