Roma, Largo Preneste, donna appesa al cornicione del nono piano: voleva farla finita ma i poliziotti l'hanno convinta a desistere

Lunedì 8 Marzo 2021 di Marco De Risi
Roma, Largo Preneste, donna appesa al cornicione del nono piano: voleva farla finita ma i poliziotti l'hanno convinta a desistere

Appesa al cornicione al nono piano di uno stabile di largo Preneste a Roma. Lei è una donna di 35 anni che aveva deciso di farla finita gettandosi nel vuoto. Per fortuna stava transitanto una volante di Porta Maggiore che si è subito fermata ed ha chiamato rinforzi. I poliziotti si sono affacciati dal decimo piano e si sono messi a parlare con l'aspirante suicida. I poliziotti hanno iniziato a parlare di tutto perchè l'imporante era distrare la donna in modo tale che non si lasciasse cadere dal nono piano a circa venti mentri d'altezza. I poliziotti gli hanno chiesto informazioni sulla sua famiglia, hanno cercato di stemperare la paura. Alla fine sono riusciti ad imbracare la donna che è stata issata al decimo piano, sul tetto dove ci sono dei lavatoi. Di fatto la donna e' stata salvata. E' stata chiamta un'ambulanza che si è presa cura della donna che è stata salvata dalla polizia. Un agente proprio per non lasciarla sola è andata insieme a lei sull'ambulanza. Una storia terribile finita bene.

Dj morta: nuovo sopralluogo consulenti famiglia, 'inscenato suicidio Viviana, è un depistaggio'

Badante salva due anziani dall'incendio della loro casa e muore tra le fiamme a Battipaglia

Ultimo aggiornamento: 14:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA