Esecuzione sull'argine del Po:
due colpi di pistola, c'è un sospettato

L'argine dove è stato ritrovato il cadavere
ARTICOLI CORRELATI
CANARO - Una vera esecuzione. Antonio Piombo, 55 anni, di Ceregnano, cameriere in un bar della stazione di Padova, è la vittima dell'omicidio scoperto venerdì pomeriggio sul l'argine del Po, all'altezza di Garofolo, piccola frazione di Canaro. L'uomo è stato freddato con due colpi di pistola sul lato sinistro del corpo, alla tempia e a un fianco.

A dare l'allarme sono stati dei pescatori, ma l'intervento del personale medico del Suem è servito solo per constatare, più o meno alle 17.30, l'avvenuto decesso al vaglio degli investigatori dell'Arma. Subito sul posto un massiccio schieramento di carabinieri, mentre vicino al cadavere sono stati trovati i bossoli di una pistola automatica. Il corpo, secondo i primi accertamenti, era lì da oltre 24 ore.
Sull'argine anche una chiazza di sangue. L'uomo non aveva con sé né documenti né portachiavi, nulla. Verso le 21 di venerdì sono arrivati i vigili del fuoco per illuminare quella che sembra essere la scena di un omicidio. Sul posto anche il comandante provinciale dei carabinieri e il pm di turno. La salma è stata rimossa verso le 21.30. Ci sarebbe già una persona sospettata che sarebbe stata vista allontanarsi in auto. Si indaga anche nell'ambito del mondo degli omosessuali, visto che zona golenale e la strada arginale lungo il Po sono notoriamente  luoghi d'appuntamento.
 
 
Venerdì 27 Maggio 2016, 21:06 - Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 09:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP