Gucci, Dior, Fendi, ma è tutto fasullo: blitz in un centro estetico e in un negozio, sequestrati cosmetici e vestiti

Venerdì 19 Novembre 2021
La merce sequestrata

SAN BENEDETTO  - La Guardia di Finanza ha effettuato il sequestro di diversi articoli in vendita presso noti esercizi commerciali ubicati a San Benedetto con la denuncia, a piede libero, di due imprenditori. La prima operazione è stata eseguita nei confronti di un istituto di bellezza ed è stata svolta in sinergia con gli ispettori dell’Asur Marche, Area Vasta 5, con lo scopo prioritario di garantire la salute dei consumatori, assicurando la qualità dei prodotti utilizzati e la salubrità degli ambienti ove viene svolta l’attività imprenditoriale. L’attività ha consentito di acclarare violazioni in materia di sommerso da lavoro, commercializzazione di prodotti recanti marchi contraffatti o non sicuri e la rilevazione di violazioni alle disposizioni in materia di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro e dei lavoratori. L’ispezione ha portato al sequestro di centinaia di cosmetici destinati al Make-up, quali mascara, fondotinta e rossetti, contraffatti e, ancor più grave, decine di confezioni risultate scadute o con data di scadenza artatamente cancellata, reato punito con la reclusione da uno a cinque anni. Il secondo intervento ha interessato una ditta individuale, attiva nel settore del commercio al dettaglio di abbigliamento, che esibiva in vetrina - per la vendita - decine di articoli di noti brand quali Fendi, Moschino, Louis Vuitton, Gucci e Dior, che da un confronto con periti delle griffes coinvolte, sono risultati non originali e pertanto sono stati sottoposti a sequestro penale. Tra gli oggetti sequestrati, anche profumi che, essendo destinati ad un contatto diretto con la pelle, si sarebbero potuti rilevare estremamente pericolosi per l’ignaro consumatore.

 

Ultimo aggiornamento: 14:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA