Sara Bartoli è morta travolta da un'auto a Firenze: l'azzurra trentenne si stava allenando facendo jogging. Chi era. Che cos'è l'Ocr

Sara Bartoli è morta travolta da un'auto a Firenze: l'azzurra di Ocr si stava allenando facendo jogging. Chi era. Che cos'è l'Ocr
Sara Bartoli è morta travolta da un'auto a Firenze: l'azzurra di Ocr si stava allenando facendo jogging. Chi era. Che cos'è l'Ocr
Giovedì 28 Luglio 2022, 11:32 - Ultimo agg. 16:40
2 Minuti di Lettura

Sara Bartoli è morta travolta un'auto: l'azzurra di Ocr (Obstacle Course Race) aveva 30 anni e si stava allenando facendo jogging  sulla strada provinciale 92 tra San Casciano e Mercatale, in provincia di Firenze.  Abitava a Mercatale Val di Pesa e garaggiva da anni con eccellenti risultati nelle durissime gare con percorsi a ostacoli, gare da ironwoman che reggono il confronto con il triathlon.

A San Casciano Val di Pesa, dove tutti conoscevano e stimavano Sara, il Comune ha subito cancellato iniziative legate alla stagione turistica. L'atleta era solita allenarsi in quel tratto di strada molto trafficato soprattutto durante l'estate. La notizia della morte della trentenne, che come motto riportato slla pagina Facebook aveva scelto "Non accontentatevi di una vita che è meno di quello che siete capaci di vivere", ha gettato nel dolore anche la comunità degli atleti Ocr: la giovane toscana nel 2019 in Polonia era andata a medaglia ai campionati europei. 

Che cos'è la Obstacle Course Race

L’Ocr, si legge sul sito della Federazione italiana fondata a Firenze nel 2016, è una disciplina sportiva emergente che richiede una preparazione molto completa: alla corsa (running), su percorsi misti e di varie lunghezze (dai 3 km ai 15 km), si unisce il superamento di ostacoli naturali e artificiali, come prove di agilità, equilibrio, forza, resistenza, brachiazione. Oltre a muri di differenti altezze e inclinazioni da scavalcare, gli atleti si trovano a trasportare o trascinare pesi, arrampicarsi su muri inclinati o superare ostacoli in sospensione appendendosi ad appigli di vario tipo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA