Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ex sarta di Sofia Loren arrestata a 84 anni trasferita dal carcere in struttura gestita dalle suore

Mercoledì 17 Agosto 2022
In carcere a 84 anni l'ex sarta di Sofia Loren: trasferita in struttura gestita dalle suore

Ha lasciato il carcere di Rebibbia questo pomeriggio Loretta, la donna di 84 anni arrestata il 9 agosto scorso dopo che ha colpito il marito, al culmine di una lite, con alcune coltellate. Il tribunale di Roma ha dato l'ok al trasferimento in una struttura gestita da suore alla Borghesiana, la Fondazione Cittadella Missionaria - La casa del Povero. La donna è stata accompagnata da Gabriella Stramaccioni, Garante dei detenuti del comune di Roma.

Fabiola Moretti, dalla Magliana ai processi: la parabola spericolata dell'ex zarina della Banda

L'arresto della sarta di Sofia Loren

Il suo nome è Loretta e, anni fa, è stata la sarta di alcune star del cinema italiano come Sofia Loren, Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. In carcere la donna non aveva nulla: era stata prelevata dagli agenti in camicia da notte e con sé non aveva nemmeno la sua dentiera. A raccontarlo è stata Gabriella Stramaccioni, Garante dei detenuti del Comune di Roma, che dopo una visita a Rebibbia ha deciso di denunciare le difficili condizioni in cui versava Loretta.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Loretta avrebbe accoltellato il marito in reazione alle sue continue violenze. Sul corpo della donna, infatti, sono stati trovati numerosi lividi. L'uomo ha riportato solo ferite superficiali e non è in pericolo di vita. Viste le difficili condizioni in cui versava Loretta, c'era stata una grande mobilitazione da parte delle detenute di Rebibbia, che si erano attivate per fornirle abiti puliti e tutto ciò che le poteva essere utile.

Lina Wertmüller, morta a 93 anni la regista protagonista del cinema italiano: prima donna candidata all'Oscar. Sabato il funerale

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA