Scontro con un bus, Ivan non ce l'ha fatta: choc nel paese di Morolo

Domenica 8 Dicembre 2019 di Emiliano Papillo
Non ce l'ha fatta Ivan De Santis, il 26enne di Morolo rimasto vittima di un incidente stradale venerdì in via Gita Franco, nella parte bassa del centro lepino. Il suo cuore ha smesso di battere all'alba di ieri presso l'ospedale Umberto I di Roma dove era arrivato in gravi condizioni con l'eliambulanza. Troppo gravi le ferite riportate nell'impatto tra la sua Fiat Punto e un pullman della ditta di trasporto locale e di trasporto degli alunni delle superiori a Ferentino e a Frosinone. Già venerdì pomeriggio gli erano stati diagnosticati una emorragia interna e un trauma cranico, oltre a gravi ferite agli arti inferiori.



L'incidente è avvenuto venerdì, poco dopo le 14.30. Ivan, uscito di casa da via Cerquotti, aveva percorso un tratto della Morolense nei pressi del campo sportivo e si era immesso in via Gita Franco, la strada comunale che da Madonna del Piano conduce al centro del paese. Per cause al vaglio dei carabinieri, si è verificato lo scontro con il pullman, che stava finendo la propria corsa dopo aver riaccompagnato gli alunni a casa e viaggiava nell'altro senso di marcia. L'impatto è stato terribile e la Fiat Punto ridotta a un ammasso di lamiere. Danneggiato anche il mezzo pesante. Sul pullman viaggiavano l'autista, illeso, e una studentessa rimasta ferita in modo non grave. A lanciare l'allarme sono stati i residenti e l'autista. Sul posto, oltre ai carabinieri di Morolo e della Compagnia di Anagni, anche i vigili del fuoco, due ambulanze. Sono accorsi anche molti cittadini, richiamati dal rumore dello scontro. Le condizioni di Ivan sono apparse subito gravi. I sanitari del 118 dopo averlo stabilizzato, ne hanno disposto il trasferimento in eliambulanza all'Umberto I. Già alla partenza dell'elicottero le condizioni venivano definite disperare. Ivan ha lottato per diverse ore tra la vita e la morte, ma è stato tutto vano.

La notizia della morte del 26enne ha fatto subito il giro di Morolo, dove il ragazzo era conosciuto, amato e apprezzato da tutti. Viveva con la mamma e l'anziana nonna in una zona molto popolosa di Morolo. Dopo essersi diplomato presso il Chimico biologico, aveva partecipato a diversi corsi di inglese. Educato, buono, altruista e amante della musica, così lo ricordano in molti. La sua morte lascia un enorme vuoto a Morolo. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Gino Molinari esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia. Ancora incerta la data dei funerali. Probabile che sulla salma venga effettuata l'autopsia. I carabinieri, intanto, sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell'incidente. Non si esclude che Ivan possa aver avuto un malore prima dell'impatto. Ipotesi al vaglio dei militari. Morolo tutta piange un'altra giovane vita salita in cielo dopo un incidente stradale. Ultimo aggiornamento: 18:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA