Scuole chiuse per maltempo in Sardegna, allerta arancione a Cagliari. «Limitare gli spostamenti»

Lunedì 15 Novembre 2021
Scuole chiuse domani per maltempo in Sardegna, allerta arancione a Cagliari. «Limitare gli spostamenti»

La Sardegna è nella morsa del maltempo. Scuole chiuse oggi, martedì 16 novembre, a causa delle condizioni meteo avverse a Cagliari, dove il sindaco Paolo Truzzu, dopo il nubifragio che ha colpito ieri mattina il capoluogo sardo, ha detto che sta preparando la delibera «che riconosce lo stato di calamità naturale». Sono stati 250 gli interventi della Protezione civile regionale, in varie zone dell'Isola, nelle ultime 24 ore. La Regione fa sapere che è già stata avviata, in collaborazione con i Comuni, una prima stima dei danni. 

Lo stop alle lezioni è stato prorogato in seguito alla nuova allerta meteo arancione che prevede situazioni di criticità, rischio idrogeologico e rischio idraulico sino alla mezzanotte di martedì 16. Scuole chiuse anche a Capoterra, centro a una ventina di chilometri dal capoluogo particolarmente colpito dal maltempo. La scelta del Comune di Cagliari è legata anche all'esigenza di limitare la circolazione delle auto.

 

L'ordinanza prevede la chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado con conseguente sospensione delle attività didattiche e dispone che i dirigenti scolastici garantiscano, comunque, il presidio dei plessi per consentire le necessarie verifiche tecniche. Chiusi anche parchi, impianti sportivi, biblioteche, musei, asili nido e cimiteri con San Michele che resterà comunque agibile solo per la ricezione delle salme. Ô il secondo stop consecutivo alle lezioni a scuola dopo l'alt imposto in seguito alla bomba d'acqua che si è abbattuta sul Cagliaritano ieri.

«Grazie a tutto il personale e ai volontari - scrive Truzzu - che fin da ieri mattina hanno intensificato gli sforzi per far fronte all'emergenza, chiudendo le strade e aiutando i cittadini in difficoltà». Oggi a Cagliari scuole e Università chiuse e inizia la conta dei danni, mentre per tutta la giornata prosegue l'allerta arancione. «Stiamo eseguendo i sopralluoghi per valutare i danni. Oltre alle scuole, abbiamo disposto la chiusura anche di parchi, impianti sportivi, biblioteche, musei, cimiteri e asili nido. Invito tutti ad essere prudenti e a limitare la circolazione nelle strade».

Video

«In città, nonostante le strade allagate e qualche pericoloso cedimento, non ci sono state conseguenze per le persone. E già questa è una buona notizia - spiega il sindaco - mi dispiace per tutti i cittadini che ancora una volta si sono trovati con i locali, le cantine e le case allagate. Proprio venerdì mattina abbiamo approvato in Giunta i progetti per i collettori di Pirri e di via Campeda, che hanno richiesto un adeguamento del finanziamento inizialmente previsto. Speriamo la prossima estate di poter iniziare i lavori e risolvere una situazione che si ripete ormai da tanto, troppo tempo».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16 Novembre, 00:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA