Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Senigallia, donna paga l'affitto “in natura”. Lui vuole un extra, lei chiama la Polizia

Sabato 11 Luglio 2015
Senigallia, donna paga l'affitto “in natura”. Lui vuole un extra, lei chiama la Polizia
Non ha i soldi per l'affitto, donna paga il suo anziano ospite in natura. E' l'incredibile vicenda che emerge da un fatto di cronaca accaduto a Senigallia (Ancona).

Tutto nasce da una denuncia, solo verbale, alla Polizia. Una 45enne nei giorni scorsi aveva accusato l'80enne proprietario di casa di averla violentata. Il fatto si sarebbe consumato nella zona di piazza Diaz. Gli agenti del Commissariato hanno parlato a lungo con i due per capire i contorni della vicenda. E' stato il proprietario di casa a rivelare che lo scorso inverno la donna, non sapendo dove andare, aveva chiesto di poter vivere con lui offrendosi di ripagarlo in natura.



Un accordo che comunque aveva dei limiti, come aggiunto dalla 45enne che quel giovedì sera, approfittando del fatto che lei fosse alticcia, l'anziano avrebbe superato chiedendole più di quanto previsto dal "contratto". Da qui la rabbia della donna che, in preda ai fumi dell'alcol, ha chiamato la polizia chiedendo aiuto perché il suo coinquilino l'aveva violentata, salvo poi non fofrmalizzare l'accusa.



Delineati i contorni della vicenda, la Polizia ha deciso di non procedere.
Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 11:34